E la Parola si è fatta carne e venne ad abitare fra di noi...

Cari genitori,
si avvicinano le festività natalizie e i nostri ragazzi ce lo fanno sentire più da vicino per mezzo di lavoretti, biglietti speciali, addobbi nelle classi... insomma attraverso attività di vario genere.
Il "clima natalizio", purtroppo, non sempre aiuta a comprendere e a vivere il mistero del Natale. È facile per noi quindi dimenticare, perché presi dai ritmi della nostra vita, il significato più profondo di tale mistero e anche per noi oggi il Natale vero può passare senza che ce ne accorgiamo!
Nel Vangelo di Giovanni troviamo questa bellissima espressione: “E la Parola si è fatta carne e venne ad abitare  fra di noi..." che  sottolinea il misterioso viaggio di Dio che esce da se stesso per venire incontro agli uomini. Ancora una volta risuona la Parola divina, creatrice del mondo e rivelatrice del suo grande amore per gli uomini.

continua →


CLIL: la parola d’ordine dell'a.s. 2014/2015

Scopri tutte le attività CLIL nella nostra scuola


Siamo Centro Esami Trinity College London

Gli esami Trinity sono ideati per valutare il successo ad ogni tappa del loro sviluppo e a tutti i livelli di competenza, in un viaggio verso la realizzazione dei loro talenti e capacità individuali.



Laboratori con madre lingua inglese

A partire dalla terza classe della Scuola Primaria, proponiamo laboratori extrascolastici di conversazione inglese


Laboratorio di lingua inglese per la Scuola Secondaria

Scopri la bellezza e l’utilità di una lingua diversa dalla tua per comunicare nel mondo.

La scuola come luogo di quotidiana accoglienza

La scuola come luogo di quotidiana accoglienza

Il tratto della "quotidianità" connota la pedagogia dell'accoglienza quale noi la intendiamo.

Accogliere, infatti, è il tratto permanente del nostro agire educativo, l'opzione di fondo della nostra progettualità pedagogica e didattica. Questa scelta deve trovare concreta espressione in una scuola che sia per tutti "casa ospitale" in cui ciascuno, senza discriminazioni, possa sentirsi accettato così com'è e invitato a partecipare ad una relazione educativa fatta di amore competente, capace di motivarlo, di coinvolgerlo e di proporgli ciò che meglio risponde ai suoi bisogni di formazione.

continua →